MEMS
"Ricerca e Innovazione. Scambio di conoscienze"
  • Slide
  • Slide
  • Slide
  • Slide
MEMS - Interreg V-A Project -

Il sole fa bene?

22/02/2018

Numerosi studi identificano anche effetti positivi all’esposizione solare, purché essa sia effettuata nel rispetto delle comuni regole di prevenzione.

Sensazione di benessere
Le persone esposte alla luce ultravioletta di solito provano una sensazione di benessere perché la pelle, se esposta ai raggi solari, rilascia una beta-endorfina, che è un "fattore di felicità" naturale. SAD: Seasonal Affective Disorder / Disturbo Emotivo Stagionale. È riconosciuto che le persone residenti in latitudini settentrionali possono soffrire, nel periodo invernale, di gravi depressioni a causa della diminuzione dell'intensità e della durata della luce solare. Questa depressione invernale è nota sotto il nome di disturbo emotivo stagionale. L'esposizione a una sorgente di luce chiara per un paio di ore al mattino può apportare un notevole miglioramento di questo disturbo. C’è inoltre da aggiungere che la carenza di vitamina D può causare depressione.

Metabolismo osseo
La luce solare è una sorgente importante per la produzione di vitamina D, che è fondamentale per l'assorbimento di calcio e le prevenzione dell'osteoporosi. La luce del sole fornisce il 90?l fabbisogno di vitamina D, mentre dall'alimentazione se ne ricava meno del 10%, in quanto pochi cibi contengono questa preziosa vitamina.
La vitamina D è inoltre cruciale per l'attivazione del nostro Sistema immunitario, in particolare aiutando i Linfociti T a combattere le infezioni.
Sono attualmente in corso diversi studi sulla luce solare e sulla vitamina D proprio per la loro capacità potenziale di prevenire o rallentare l’insorgenza dei Tumori. Quindi sole in eccesso può voler dire maggiore rischio di tumore, ma esposizione solare moderata nel rispetto delle regole può proteggere dai tumori.

Effetti benefici su alcune malattie cutanee
La malattia che più classicamente migliora con l’esposizione solare è la Psoriasi. I raggi solari sono altresì efficaci anche sulla dermatite atopica e nelle forme iniziali dei linfomi cutanei T. L’Acne si avvantaggia con il sole in quanto l’abbronzatura la rende meno appariscente e per l’effetto battericida sugli elementi acneici infetti.
L’effetto battericida si esplica anche sulle superfici acquee a tutto vantaggio dei bagnanti.

 

Se volete scoprire gli altri interessantissimi consigli del professor Giusto Trevisan li trovate qui